I love hotel

Entrare negli hotel, oggi, significa porre attenzione a comportamenti apparentemente insignificanti. Si notano scarpe fuori la porta? Partner o coppie da scambiare. Le finestre collegano le stanze? Vuol proporre il voyeurismo tra le coppie. Sono gli stessi love hotel a suggerire tali atteggiamenti, per assicurare una stimolante attività sessuale.

Per l’Italia non sono molto in uso tali proposte. Sono esaustivi in tal senso, i motel ricchi di servizi ed accessori, generalmente ubicati nelle periferia delle grandi città. Ma è il Giappone, invece, a prestare una maggiore attenzione a queste esigenze. Gli Hotel dell’amore offrono accesso libero, prezzo modico e nello stesso tempo ogni tipo di confort. Per la riservatezza esistono ingressi diversi, sono muniti di letti vibranti e sex toys se la clientela ne fa richiesta. Ma soprattutto, oltre ad offrire un ambiente piacevole e ricco di fascino, viene garantita la massima privacy. Anche in Europa si possono frequentare gli Hotel dell’amore. Ce ne sono alcuni presso gli aeroporti britannici di Heathrow e Gatwick. Fra non molto, anche Amsterdam potrà vantarsi di esserne in possesso.

Il giapponese Simon Woodroffe, colui che ha importato in Europa i love box, li ha definiti “scatole dell’amore” e li ha dotati di confort, style e design, specifici del suo paese d’origine. Questi, in verità, sono piccole scatole di 10 metri quadrati. Hanno il letto girevole, lo schermo al plasma, l’ WiFi, film e cd. Viene garantita, anche questo caso, la privacy in assoluto. Non si incontra personale perché gli ingressi sono elettronici e sono privi di finestre con affacci esterni.

Se, poi, si punta a Parigi per un ambiente sexy è da preferire il quartiere Pigalle. Qui si trovano diverse attrazione e nello stesso tempo Amour, un albergo minimalista in cui dopo un pranzo, o una cena o un semplice caffè ognuno si può appartare in una stanza, per qualche ora. I motel europei, attualmente sono, fuori dubbio, di gran lunga meno sofisticati rispetto ai love hotel giapponesi, comunque si stanno divulgando enormemente i sexy shop, privilegiando il sesso, a 360 gradi.