Grotte sorprendenti

Durante il vostro prossimo viaggio provate a scendere in un’altra dimensione, quella al di sotto della strada, quella che nasconde pezzi di storia della vostra meta di viaggio che non emergono in superficie e vi fanno conoscere un aspetto della vostra destinazione che davvero non vi aspettate. Sì perchè il mondo è pieno di siti sotterranei “nascosti” sotto palazzi e strade calpestate ogni giorno da migliaia di persone. Scopriamone alcuni dei più belli.

La città sotterranea di Montreal è forse una delle più famose. Oltre 120 ingressi portano nel cuore della terra dove si intrecciano strade, centri commerciali, banche, alberghi . Una metropoli nella metropoli. E’, invece, un vero e proprio bunker nucleare quello che si trova sotte le strade di Berlino, che venne costruito nel 1971 e può ospitare fino a 3562 persone in strettissimi letti a castello. Un po’ come i Cu Chi Tunnels in Vietnam, un villaggio sotterranaeo con tanto di cucine ed ospedale, utilizzato durante la tristemente famosa guerra. Se i cattivi odori non vi disturbano, invece, dovreste concedervi una visita al Paris Sewers il museo sotterraneo che ripercorre la storia del sistema di smaltimento dei rifiuti e di quello fognario di Parigi spiegandone anche il funzionamento ed esplorandone i condotti.

Se vi intrigano di più i siti archeologici, c’è solo che l’imbarazzo della scelta. Potremmo, ad esempio, rimanere in Italia ed esplorare la Napoli Sotterranea camminando tra le cisterne dell’acquedotto di Carmignano, impermeabilizzate dai Greci, o ammirare le vestigia di un teatro romano, oppure quelle del suggestivo Cimitero delle Fontanelle nelle cave del Rione Sanità. Si potrebbe andare a Roma ed immergerci nelle mistiche atmosfere delle Catacombe, tra chiese e sale sotterranee e un’enorme quantità di preghiere incise sulle pareti. O potremmo allontanarci dal Bel Paese e volare in Egitto, dove la Grande Piramide di Giza ci offre un magnifico santuario che custodisce un antichissimo sarcofago in granito di assuan.

Se preferite le meraviglie della natura non avete che da correre in Messico, in particolare nello Yucatan, dove l’Aktun Chen Eco Park Caves offre un dedalo di fiumi sotterranei, piscine naturali e formazioni rocciose da rimanere a bocca aperta esplorabili a piedi o con immersioni subacquee. Ci ha messo lo zampino l’uomo nelle miniere di sale di Wieliczka, vicino Cracovia, ma lo spettacolo vale assolutamente la pena. Durante secoli di estrazione di sale, nelle miniere sono state create stanze, cappelle, piscine sotterranee, statue e chi più ne ha più ne metta, tutto rigorosamente realizzato con il sale.